Home

Il sistema scolastico italiano è molto spesso sulla bocca di tutti. Se un tempo le scuole e le università italiane erano tra le più stimate a livello planetario, con il passare degli anni la qualità del servizio offerto è diminuita radicalmente. Questo a causa di continui tagli nei finanziamenti statali e per la cattiva organizzazione perfino all’interno delle strutture private.

Quello che un tempo era un settore d’eccellenza in Italia, con il passare del tempo si sta trasformando in un servizio sempre più scadente. Il lato burocratico è senza dubbio uno degli aspetti limitanti del settore scolastico in Italia, ma non è ovviamente l’unico. La scarsa preparazione dei docenti, e molto spesso l’attitudine degli stessi studenti, sono senza dubbio dei fattori che non garantiscono grandi risultati al sistema scolastico italiano.

Non bisogna in ogni caso dimenticare che esistono tuttavia scuole superiori e università di grande qualità in Italia. La maggior parte di queste sono ovviamente private, e la retta per accedere ai corsi può essere proibitiva per la maggior parte delle famiglie, ma restano in ogni caso anche strutture importanti a livello pubblico, soprattutto per quanto riguarda le università.

La fama e il grande prestigio degli atenei più celebri d’Italia è senza dubbio di richiamo a livello mondiale, ma gli italiani sono ben consapevoli dei limiti di ogni università e delle problematiche che si celano dietro a nomi importanti del sistema scolastico italiano. Purtroppo, come nella maggior parte dei settori della vita pubblica e privata, anche l’aspetto formativo è lasciato pressoché allo sbando, di conseguenza sarà obbligo degli studenti cercare di trarre il massimo profitto da un sistema che molto spesso non li guiderà come si suppone dovrebbe fare; diventa un gioco di bingo online.

Le università italiane sono in ogni caso un punto di grande attrazione sia a livello turistico che per studenti che provengono da ogni parte del pianeta. D’altronde, fama e prestigio costruiti nel corso di secoli non possono essere distrutti in pochi decenni, ma se la strada intrapresa da molte strutture universitarie continuerà in questa direzione, è lecito attendersi che nel corso di pochi anni non basterà più la popolarità raggiunta da molte strutture scolastiche per garantirsi le iscrizioni di facoltosi studenti stranieri pronti ad ogni tipo di spesa pur di partecipare ai corsi “esclusivi” tenuti all’interno di alcune delle più prestigiose università del Bel Paese.